Facebook

«Da rifare!». Questo il commento e l’augurio di tutti i partecipanti alla “Braccata rosa”, una battuta simulata al cinghiale organizzata dal gruppo delle Donne di Federcaccia e dedicata ad altre donne non cacciatrici che si è tenuta sabato scorso a Ribolla. Sono state infatti 25 le ladies partecipanti, provenienti anche da fuori regione. Assistite e guidate da altrettanti cacciatori e cacciatrici maremmani, sono andate alla scoperta di un mondo, quello della caccia, che oggi più che mai vuole aprirsi alla società in modo da far conoscere i tanti aspetti positivi, spesso ignorati, comunque poco conosciuti, di questa attività.

Organizzazione perfetta della giornata con ritrovo all’interno del Game Fair a Braccagni e partenza verso i recinti di caccia dell’Azienda Agrituristico Venatoria “Campo alla Pigna” di Matteo Galdi. Ad attendere le partecipanti sul posto molti cacciatori di cinghiale provenienti da Ribolla, Caldana e Marrucheti.

Per rendere più realistico lo scenario sono stati distribuiti dei bellissimi “tascapani” con una frugale merenda a base di prodotti tipici: il biscotto salato di Roccalbegna, la salsiccia della Macelleria Mori Stefano, una bottiglia di vino rosè con etichetta ricordo dell’Azienda Agricola Montebelli di Caldana.

I cacciatori hanno poi liberato i cani che, scovati i cinghiali, li hanno spinti a passare davanti alle altane rialzate dove erano posizionate tutte le partecipanti armate solo di macchina fotografica e tanta emozione.

Al termine una bellissima cena nella “casa di caccia”, sempre a base di prodotti tipici preparati dai cacciatori. Anche il dolce a tema, un’ottima torta preparata dal Panificio “I frutti del grano” di Fabio Vegni.

Tra gli sponsors anche la Trattoria Boccaccio, il Panificio Beltrami e il bar Sweet drink di Caldana.

La “Braccata rosa” dunque è stata una iniziativa originale in sé, ma destinata soprattutto ad aprire una riflessione nuova, proiettata al futuro, per la promozione della caccia tra i giovani, le donne e nell’opinione pubblica.

La Confederazione Cacciatori Toscani, sin dalla sua nascita sta cercando con ogni sforzo di affermare una immagine e una sensibilità nuova sul significato della caccia, e soprattutto sulla conoscenza dei valori profondi che essa racchiude.

Spesso per noi cacciatori vivere le emozioni che il rapporto con la natura, le azioni di caccia ci regalano, è divenuto un fatto assodato, connaturato al nostro modo di essere.

Sottovalutiamo però come per i più, la caccia, l’adrenalina che può mettere in circolo una roboante “canizza”, l’emozione che pervade il corpo nel vivere in diretta la ferma o la cerca di un buon cane specialista, oppure la poesia di una “curata” improvvisa di uno stormo di Colombacci, siano per la maggioranza delle persone un qualcosa  di sconosciuto.

Ecco quindi come vivere la caccia aiuta a conoscerla e comprenderla.

L’esperienza insegna!

Progetti come questo andranno in futuro sviluppati e moltiplicati perché solo la nostra gente, le nostre esperienze sono in grado di mettere in scena il grande spettacolo della Caccia!.

Si è da pochi giorni conclusa l’edizione 2019 del Game Fair; come ogni anno, la Confederazione Cacciatori Toscani ha allestito uno stand per diffondere tra i visitatori, soggetti economici, portatori d’interesse e cacciatori presenti, l’unico quanto necessario messaggio per il futuro della nostra passione. Per salvare la caccia, rilanciare la propria funzione sociale, renderla compatibile con i problemi ambientali, la strada perseguibile è quella della costruzione di un soggetto moderno che raccolga le migliori esperienze e competenze capaci di reggere il confronto e le sfide del futuro.

Ecco perché tanti, giovani e molte donne impegnate nel mondo venatorio anche sotto l’aspetto professionale, si sono alternati sotto le bandiere della CCT per confrontarsi e discutere del domani.

Molto gradita, la visita dell’assessore Marco Remaschi al nostro stand; una utile occasione per una intervista sul campo. Remaschi ha infatti messo in luce i principali contenuti da inserire in agenda nelle prossime settimane a seguito degli esiti scaturiti nell’ultima Conferenza Regionale sulla Caccia.

Il Piano Faunistico Venatorio Regionale, la costituzione del comitato scientifico e del gruppo di lavoro sulla revisione della normativa, il ruolo e le competenze degli ATC, sono solo alcuni dei punti che ci accompagneranno in questo scorcio di legislatura.

Durante la tre giorni del Game Fair, sono state consegnate oltre ai numerosi gadget, migliaia di copie della pubblicazione CCT  “Il Colpo d’Ala”, proprio per riassumere e far conoscere le innumerevoli iniziative tenute dalla Confederazione nei mesi passati. Un lavoro estremamente importante e qualificato che attesta la qualità di un progetto che si sta radicando ogni giorno di più sul territorio.

La cinofilia e le attività ludico sportive hanno avuto il loro spazio. L’innovativa esperienza della “Braccata Rosa” che ha riscosso un grande successo tra le donne non cacciatrici, le premiazioni dei campionati regionali per cani da seguita su cinghiale e lepre, sono state al centro della giornata di sabato 7 settembre.

Davanti ad una sala gremita negli spazi del centro fiere, sono stati proclamati i campioni. Tra applausi e simpatiche strette di mano si sono succeduti i finalisti di una serie di prove di lavoro che si sono svolte sul territorio toscano. Oltre cento giornate di gara per cani impegnati nelle diverse specialità: seguita, ferma e cerca.

Il Presidente Nazionale della Federcaccia Massimo Buconi e Moreno Periccioli, Vice Presidente Nazionale, nel partecipare alle premiazioni a fianco dell’assessore Remaschi, hanno entrambi evidenziato l’importanza dell’esperienza maturata in Toscana nel dare vita alla Confederazione Cacciatori Toscani.

Un progetto avanzato che rappresenta un modello anche per le complicate vicende nazionali ; una esperienza originale  che dimostra quanto positiva e strategica sia oggi la questione unitaria.

L’unità non è di per se un valore ma lo diventa quando essa si fonda su basi solide e di forte valenza programmatica; le formule del passato ad oggi si sono dimostrate limitanti e difensive. Occorre al più presto con coraggio aprire una pagina nuova per il compimento di un lungo cammino. Senza alibi ne demagogia.

Di seguito alcuni scatti di questa edizione e il testo scaricabile della pubblicazione “Il Colpo d’Ala”.

Allegati:
Scarica questo file (COLPO D'ALA.pdf)COLPO D'ALA.pdf[ ]2414 kB
Scarica questo file (Foto 1.JPG)Foto 1.JPG[ ]1891 kB
Scarica questo file (Foto 10.JPG)Foto 10.JPG[ ]2068 kB
Scarica questo file (Foto 11.JPG)Foto 11.JPG[ ]2436 kB
Scarica questo file (Foto 12.JPG)Foto 12.JPG[ ]1833 kB
Scarica questo file (Foto 13.JPG)Foto 13.JPG[ ]2256 kB
Scarica questo file (Foto 14.JPG)Foto 14.JPG[ ]2254 kB
Scarica questo file (Foto 15.JPG)Foto 15.JPG[ ]2080 kB
Scarica questo file (Foto 16.JPG)Foto 16.JPG[ ]2030 kB
Scarica questo file (Foto 17.JPG)Foto 17.JPG[ ]2214 kB
Scarica questo file (Foto 18.JPG)Foto 18.JPG[ ]1661 kB
Scarica questo file (Foto 19.JPG)Foto 19.JPG[ ]2191 kB
Scarica questo file (Foto 2.JPG)Foto 2.JPG[ ]1864 kB
Scarica questo file (Foto 20.JPG)Foto 20.JPG[ ]2300 kB
Scarica questo file (Foto 21.jpg)Foto 21.jpg[ ]364 kB
Scarica questo file (Foto 22.jpg)Foto 22.jpg[ ]1597 kB
Scarica questo file (Foto 3.JPG)Foto 3.JPG[ ]1891 kB
Scarica questo file (Foto 4.JPG)Foto 4.JPG[ ]2061 kB
Scarica questo file (Foto 5.JPG)Foto 5.JPG[ ]2032 kB
Scarica questo file (Foto 6.JPG)Foto 6.JPG[ ]2023 kB
Scarica questo file (Foto 7.JPG)Foto 7.JPG[ ]2184 kB
Scarica questo file (Foto 8.JPG)Foto 8.JPG[ ]2360 kB
Scarica questo file (Foto 9.JPG)Foto 9.JPG[ ]2275 kB

Domenica 8 Settembre a Capannoli (PI),all’interno di una delle più prestigiose Fiere degli Uccelli che si svolgono in Toscana, la Confederazione Cacciatori Toscani ha organizzato una importante iniziativa incentrata sui temi  inerenti i Calendari Venatori e sulle ultime novità scaturite a Bruxelles per quanto riguarda l’aggiornamento dei Key Concepts.

Un appuntamento particolarmente interessante per i migratoristi e per tutti i cacciatori che potranno apprezzare le particolarità della 59° edizione della Fiera degli Uccelli di Capannoli ,  unite all’approfondimento di tematiche di fondamentale importanza per chi pratica la caccia all’ avifauna migratoria.

“Calendari Venatori: ci vuole scienza e non ideologia” è il titolo del Convegno che racchiude in sintesi la linea perseguita in questi anni dalla CCT. Una linea non astrattamente rivendicativa, ma bensì incentrata sulla scienza e sui dati quali strumenti insostituibili per scardinare i continui attacchi del mondo animal - ambientalista e per contrastare i continui  contenziosi legali  sui  Calendari Venatori delle Regioni Italiane.

Gli interventi dei relatori dott. Michele Sorrenti e della dott.ssa Antonella Labate, entreranno nel merito del dibattito ancora aperto sulla revisione dei Key Concepts. Una battaglia che ci vede impegnati attraverso il prezioso lavoro svolto dall’intero Ufficio Avifauna Migratoria di Federcaccia Nazionale.

I lavori, coordinati da Marco Salvadori Presidente Federcaccia Toscana, saranno conclusi da Matteo De Chiara della Confederazione Cacciatori Toscani.

Un invito a tutti a partecipare numerosi ad una giornata ricca di tradizione ma anche proiettata concretamente sul lavoro che ci attende nei prossimi mesi.

Di seguito scaricabile il volantino dell’iniziativa:

Allegati:
Scarica questo file (Convegno Capannoli Migratoria.pdf)Convegno Capannoli Migratoria.pdf[ ]487 kB

A pochi giorni dall’ apertura generale della caccia, a Empoli, il prossimo Lunedì 9 settembre, si inaugurerà la nuova sede locale della Confederazione Cacciatori Toscani (CCT).

“La casa comune dei cacciatori” si materializza in un territorio dove, ancora oggi, la caccia rappresenta un valore collettivo; una attività praticata da centinaia di appassionati che partecipano attivamente alla gestione del territorio e alla collaborazione con le istituzioni locali.

Dopo l’esperienza maturata a Certaldo (FI), la sede di Empoli rappresenta un ulteriore centro operativo di tutte le associazioni confederate alla CCT.
Una sede ed un progetto per affermare concretamente l’unità del mondo venatorio.

Difronte ai pericoli della pseudo cultura animalista e di un quadro politico istituzionale in forte cambiamento, la difesa ed il rilancio della caccia e dei forti legami con la gestione del territorio e dell’ambiente, non può prescindere dalla forza che solo un grande soggetto unitario può esprimere.
La frammentazione del mondo venatorio infatti è uno dei peggiori  aspetti che oggi come in passato contraddistinguono l’attuale sistema  di rappresentanza dei cacciatori e delle associazioni venatorie.
La CCT nasce per superare questo limite e i risultati raggiunti in questi anni, dimostrano come la strada imboccata sia quella giusta per il futuro della nostra passione.

La nuova sede è il frutto di un lavoro comune dei tanti che credono nell’unità come valore da concretizzare nei fatti; un lavoro che ha visto particolarmente impegnata la sez. comunale della Federcaccia Empolese e di quella Provinciale. Un atto di generosità che guarda al futuro e che oggi diventa patrimonio di tutti i cacciatori empolesi e non solo.

All’evento è prevista la partecipazione delle autorità istituzionali della Città e del Circondario, oltre alla presenza dei Presidenti Provinciali di Federcaccia Simone Tofani, Franco Bindi ANUU Migratoristi, Francesco Rustici ARCT e di Marco Salvadori presidente regionale Federcaccia.

Porterà il suo saluto il segretario Regionale CCT, Marco Romagnoli.

Di seguito scaricabile in allegato il volantino dell' inaugurazione:

 

Nella seduta dello scorso 27 agosto la Giunta Regionale Toscana ha approvato gli schemi di accordo di reciprocità per l’interscambio dei cacciatori con le Regioni Lazio e Umbria per la stagione venatoria 2019/2020. Ai fini di una utile informazione per i cacciatori interessati e per la conoscenza dei meccanismi relativi alle modalità di interscambio tra le tre regioni interessate, pubblichiamo il testo integrale della delibera.

 

Allegati:
Scarica questo file (allegato A.pdf)allegato A.pdf[ ]57 kB
Scarica questo file (allegato B.pdf)allegato B.pdf[ ]90 kB
Scarica questo file (Delibera reciprocità.pdf)Delibera reciprocità.pdf[ ]70 kB

Domenica 25 Agosto, a Crespina, il paese famoso per l’Antichissima fiera delle civette, che anche quest’anno si terrà il 29 Settembre,  si è svolto il CAMPIONATO ITALIANO UCCELLI CANORI.  Diverse le realtà regionali che si sono presentate all’appuntamento;  Lombardia, Veneto, Trentino A.A, Friuli V.G e Toscana. Numerose  le  specie canore che i vari concorrenti hanno iscritto alla gara, facendo raggiungere un  numero di quasi 500 esemplari.  La Gara, è iniziata alle prime luci dell’alba, sotto un cielo sereno e visto il periodo,  anche con una buona  temperatura.   Gli uccelli in gabbia hanno subito iniziato a gorgheggiare il loro maestoso canto e i migliori esemplari di ogni specie, hanno da subito dimostrato la loro superiorità per potersi  assicurare i primi posti del podio. Alta la professionalità dei vari garisti e allevatori, che hanno portato soggetti di alto valore e ben curati. Una giuria esperta e autorevole, composta da giudici appartenenti alle diverse regioni e ben distribuiti nei diversi settori, ha emesso i suoi giudizi insindacabili per la determinazione delle varie classifiche e dei campioni Italiani. Abbiamo avuto modo di apprezzare, in terra Toscana, la gara delle quaglie, inusuale per le nostre zone;  un concerto incredibile data la loro potenza di voce,  quasi sovrastante il canto degli altri volatili. A fine gara,  sotto l’attenta regia del segretario regionale FATFO Antonio Menga, che ha svolto un ruolo decisivo ed un lavoro encomiabile per lo svolgimento della manifestazione, coadiuvato da Pietro Pardossi, si sono stilate le classifiche e svolte le premiazioni. Sul palco d’onore ha preso la parola il Pres. regionale FATFO Valerio Ciampi, che ha riassunto lo svolgimento della mattinata ringraziando, le autorità presenti. L’assessore alla caccia Lisa Balluchi ha portato i saluti del sindaco e ringraziato gli organizzatori per lo svolgimento della manifestazione e per l’immagine che ha dato al paese. Nel suo  intervento il Pres. Nazionale della CONFU Piero Zava, ha espresso tutta la sua soddisfazione per l’ottima riuscita di una manifestazione prestigiosa e ricca di tradizione.  Anche il Pres. Onorario della fiera Loriano Nannelli, veterano autorevolissimo di queste manifestazioni non ha mancato di sottolineare il grande e positivo lavoro svolto da parte di tutti per la riuscita di questa edizione del Campionato.  A conclusione, è intervenuto il Segretario della Confederazione cacciatori toscani (CCT),Marco Romagnoli,  che, citando le associazioni che aderiscono,  ha evidenziato l’enorme importanza dell’unità del mondo venatorio e la forza che ne consegue,  al fine di mantenere viva la nostra cultura e queste prestigiose tradizioni.
Gli organizzatori hanno anche inteso evidenziare  l’importanza della  collaborazione scaturita tra la FAFTO e la CCT . La scelta da parte di FAFTO di adesione alla Confederazione ha già nei fatti dimostrato il valore aggiunto che un grande soggetto unitario può portare anche alle iniziative fieristiche ed ornitologiche che si svolgono nella nostra regione .
Un ringraziamento va agli sponsor;  come Raggio di Sole, Re del Canto e Kentron , che hanno messo a disposizione i premi per gli uccelli classificati nelle prime posizioni.
Un grande riconoscimento e un caloroso ringraziamento va alla Proloco e al suo Presidente Federico Copiti, da poco subentrato al posto di Luca Vannini, che venuto a mancare prematuramente durante il suo adoperarsi per la fiera.  Un grazie sentito al Presidente fiera uccelli di Crespina Giulio Mancini  e a tutti  i suoi collaboratori, che si sono spesi con un impegno encomiabile per  il corretto svolgimento della manifestazione.

Riportiamo le Classifiche dei Campioni Italiani.

T.Sassello : Scardigli Rossano     

Cesena: Berneschi Nicola  

Passero:  Mazzanti Mauro

Bottaccio: Di Bottenon G.Luigi

Fringuello: Palatresi Luca

Lucherino:  Bozzetto Denis

Merlo: Rossi Guerrino    

Allodola: Mazzanti Mauro 

Prispolone: Bozzetto Denis  

Peppola: Bozzetto Denis

Cardellino:   Politti Dino  

Quaglia:  Piazza Lino

Allegati:
Scarica questo file (CRESPINA 1.jpg)CRESPINA 1.jpg[ ]224 kB
Scarica questo file (CRESPINA 2.jpg)CRESPINA 2.jpg[ ]282 kB
Scarica questo file (CRESPINA 3.jpg)CRESPINA 3.jpg[ ]180 kB
Scarica questo file (CRESPINA 4.jpg)CRESPINA 4.jpg[ ]274 kB
Scarica questo file (CRESPINA 5.jpg)CRESPINA 5.jpg[ ]212 kB
Scarica questo file (CRESPINA 6.jpg)CRESPINA 6.jpg[ ]192 kB
Scarica questo file (CRESPINA 7.jpg)CRESPINA 7.jpg[ ]338 kB

Nella giornata di ieri, la Giunta Regionale Toscana ha approvato la delibera sulla pre-apertura.  Al fine di fornire un utile strumento conoscitivo per  lo svolgimento dell’attività venatoria, in questo primo assaggio della stagione di caccia, la Confederazione Cacciatori Toscani ha ritenuto utile ricordare, attraverso un piccolo vademecum allegato, le principali regole da rispettare durante lo svolgimento della caccia.

Allegati:
Scarica questo file (Vademecum preapertura 2019.pdf)Vademecum preapertura 2019.pdf[ ]755 kB

Scarica il testo in PDF

Allegati:
Scarica questo file (Newsletter Preapertura.pdf)Newsletter Preapertura.pdf[ ]347 kB

 Un avvenimento veramente fuori dall’ordinario si svolgerà domenica 25 Agosto a Crespina (PI).
La località, famosa per l’antica fiera delle civette, ospiterà quest’anno un evento di eccezionale rilevanza per tutti gli appassionati di richiami vivi, uccelli canori e garisti del settore.
La Toscana è terra di tradizioni e sicuramente la scelta di svolgere proprio a Crespina il Campionato Italiano Uccelli Canori, non è stata casuale.
Dopo un lungo lavoro di consultazione tra i vari comitati promotori e presidenti delle fiere toscane coordinato dal Presidente della FAFTO/CONFU Valeriano Ciampi e dal segretario Antonio Menga, si è giunti alla determinazione di dare vita al Campionato Italiano degli Uccelli Canori che vedrà partecipare tramite le varie associazioni regionali delle Fiere degli Uccelli garisti provenienti dalle varie regioni italiane.
Le associazioni delle fiere impegnate in questa importante edizione sono: CONFU (Veneto) AOSFV (Friuli Venezia Giulia) la ARCON (Trentino Alto Adige) la SRDU (Lombardia) la FAFTO Toscana e l’Associazione dell’Emilia Romagna.
Una organizzazione imponente che ha visto particolarmente impegnati i componenti del Comitato Organizzatore nelle persone di: Valeriano Ciampi e Antonio Menga (FAFTO) Loriano Nannelli  pres. onorario FAFTO,  Giulio Mancini e Giacomo Meini rappresentanti Fiere Uccelli di Crespina, Federico Copiti della pro loco Crespina, Lisa Bellucchi  Assessore Comune Crespina, Terfiro Innocenti referente della Confederazione Cacciatori Toscani.
Purtroppo l’impegno e il grande lavoro sviluppato in questi mesi è stato segnato da una perdita gravissima con il venir meno di uno dei principali attivisti della pro loco di Crespina. Luca Vannini si è spento poche settimane fa mentre era impegnato per questo ed altri progetti relativi alla valorizzazione del paese e delle sue risorse.
La giornata, sarà inoltre caratterizzata da numerose occasioni per i visitatori che vorranno trascorrere qualche ora, in modo diverso e fuori dalla routine. Stand gastronomici e prodotti del territorio si alterneranno a quelli dell’oggettistica e abbigliamento da caccia e tempo libero.
La Confederazione Cacciatori Toscani sarà presente con i propri rappresentanti, e con la partecipazione del segretario Marco Romagnoli, per significare l’importante lavoro sviluppato in comune con la FAFTO. Con la recente adesione della FAFTO all’interno della Confederazione, cresce e si rafforza il percorso dell’unità del mondo venatorio. Oggi, anche le tradizioni fieristiche e le fiere ornitologiche diventano parte di un forte soggetto rappresentativo ,organizzato e proiettato verso il futuro.
Vi aspettiamo numerosi domenica a Crespina.

 

 

   

     
  Toscana   Sez. Firenze                                      

     

CEDAF


Clicca l'immagine per accedere al sito

News Locali

IL CLUB ITALIANO DEL COLOMBACCIO RINNOVA IL CONSIGLIO DIRETTIVO

Sabato 7 settembre, presso il ristorante “La Giostra” ad Arezzo , si è riunito il consiglio direttivo nazionale per il rinnovo delle cariche.

Durante l’Assemblea, oltre alla proclamazione del nuovo consiglio direttivo e del riconfermato Presidente, la discussione ha messo al centro i lavori che i nuovi membri si impegneranno ad affrontare in merito alla ricerca scientifica, al rispetto della carta degli intenti del club e alla collaborazione con le Associazioni venatorie e le istituzioni, anche per una eventuale collaborazione e partecipazione alla stesura dei futuri calendari venatori.

Leggi tutto...

GARA PERCORSO CACCIA CCT ROSIGNANO M.MO

GARA di tiro al piattello, specialità PERCORSO DI CACCIA, organizzata da C.C.T. ROSIGNANO M.MMO in collaborazione con il TAV Cecina

Di seguito alcuni scatti della giornata:

 

Allegati:
Scarica questo file (Foto 1.jpg)Foto 1.jpg[ ]838 kB
Scarica questo file (Foto 10.jpg)Foto 10.jpg[ ]356 kB
Scarica questo file (Foto 2.jpg)Foto 2.jpg[ ]709 kB
Scarica questo file (Foto 3.jpg)Foto 3.jpg[ ]543 kB
Scarica questo file (Foto 4.jpg)Foto 4.jpg[ ]518 kB
Scarica questo file (Foto 5.jpg)Foto 5.jpg[ ]639 kB
Scarica questo file (Foto 6.jpg)Foto 6.jpg[ ]464 kB
Scarica questo file (Foto 7.jpg)Foto 7.jpg[ ]406 kB
Scarica questo file (Foto 8.jpg)Foto 8.jpg[ ]335 kB
Scarica questo file (Foto 9.jpg)Foto 9.jpg[ ]639 kB

Sentieri di Caccia


Clicca l'immagine per accedere al sito web

Gestione Faunistica in Pillole

Clicca l'immagine per aprire l'articolo

Vademecum pre-apertura 2019

Clicca l'immagine per aprire l'articolo

Siena: Nuovo Centro Servizi

Clicca per scaricare il volantino

Sport e Cinofilia 2019


Clicca l'immagine per scaricare la presentazione

14° Trofeo Le Tegole



Cecina: corso caccia selezione

Clicca per ingrandire l'immagine

Siena: Corso caccia Cinghiale

Clicca per scaricare il programma

Siena: Corso caccia Capriolo

Clicca per scaricare il volantino

2° Camp. CCT Prov.GR Cinghiale

Clicca per ingrandire l'immagine

Progetto The data from the sky


Clicca l'immagine per scaricare il progetto

C. Ornitologico Porto allo Stillo

Clicca l'immagine per scaricare la presentazione

Centro Ornitologico Malpasso

Clicca l'immagine per scaricare la relazione

Conv. Naz.le progetto ANASAT

Il Colpo d’Ala

Clicca l'immagine per scaricare l'articolo

Tos Caccia


Clicca l'immagine per scaricare la presentazione

Nuove aree vocate al Cinghiale


Clicca qui per visionare le nuove aree vocate al Cinghiale

Portale Regionale GEOSCOPIO

Accesso Utenti

Confederazione Cacciatori Toscani  -  Via Benedetto Dei 19 - 50127 Firenze

Cod. Fiscale 94235190488 - confcacciatoritoscani@gmail.com