Cerca
  • Confederazione Cacciatori Toscani

LA PROSSIMA STAGIONE SI AVVICINA! COSA SERVE PER ANDARE A CACCIA?!



Si sta avvicinando l’apertura della nuova stagione venatoria 2022/23. Recentemente è stato approvato il Calendario Venatorio regionale contenente i necessari riferimenti per le date di apertura e pre apertura e per le principali norme da osservare sui tempi, specie cacciabili orari e altre importanti prescrizioni da osservare durante l’attività venatoria.


Da settimane i nostri uffici e le strutture locali delle nostre associazioni confederate (FEDERCACCIA, ANUU e ARCT), sono a disposizione degli associati per assicurare il massimo supporto e dare servizi sulle pratiche e per gli adempimenti amministrativi compresi quelli relativi al rilascio e rinnovo del porto d’armi.


Nell’invitare pertanto tutti coloro che fossero interessati a rivolgersi alla nostra rete di servizi ed assistenza che anche in queste settimane di agosto rimane aperta e a disposizione dei cacciatori, abbiamo ritenuto utile ricordare alcuni aspetti ed adempimenti che il cacciatore dovrà assolvere per poter svolgere in serenità l’attività venatoria.

Di seguito, riportiamo un elenco delle principali informazioni da tenere presente e da ricordare:


_ Quest’anno (2022) vanno in scadenza i porto d’armi per uso caccia rilasciati nel 2016. Si ricorda che la licenza e porto d’armi ha validità di 6 anni per tutti i porto d’armi rilasciati fino a settembre 2018 (da verificare comunque tramite la Questura e/o Commissariato territorialmente competente). I porto d’armi rilasciati da settembre 2018 in poi riportano una validità di 5 anni. Il rinnovo esennale o quinquennale può essere effettuato anche prima della scadenza per evitare lungaggini nel rilascio da parte degli organi competenti. In sede di rinnovo dunque i versamenti andranno effettuati in corrispondenza alla presentazione dell’istanza corredati dalla documentazione necessaria. Per il rinnovo annuale si raccomanda di effettuare i versamenti relativi alle concessioni governative e quelle regionali, in corrispondenza della data di rilascio del porto d’armi o comunque nei giorni successivi alla stessa e mai prima.

Elenco documenti per il rinnovo del porto d’armi:


1) modulo di richiesta di rinnovo, da presentare al Commissariato o Comando Stazione Carabinieri di appartenenza unitamente alla documentazione di seguito elencata


2) due fotografie di cui una autenticata non in bollo (dovrà essere apposta sul modulo di richiesta e verrà autenticata al momento della presentazione di tutti i documenti ai Carabinieri o Commissariato di appartenenza).


3) versamento di € 1,27 su c/c Nxxx della “Tesoreria Provinciale di Stato di ………...” (in base alla propria tesoreria territoriale di competenza) specificando nella causale “Libretto porto d’armi”.


4) versamento sul c/c 8003 intestato “Agenzia delle Entrate – Centro operativo di Pescara -Tasse Concessioni Governative” di € 173,16 qualunque sia il numero dei colpi (codice tariffa 1518).


5) versamento sul c/c 109504 intestato a “Regione Toscana- Tesoreria Regionale – Tassa per l’esercizio venatorio” di € 23.00 qualunque sia il numero dei colpi.


Causale: abilitazione esercizio venatorio

6) certificato medico rilasciato dal proprio medico curante attestante l’assenza di malattie nervose, mentali e l’uso di bevande alcoliche e di sostanze stupefacenti (comunemente chiamato certificato anamnestico).


7) certificato medico rilasciato da un medico militare o della polizia di Stato o da un medico legale della ASL (alla visita è necessario portare il certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico curante, una marca da bollo da € 16,00, carta d’identità e tessera sanitaria).


8) ulteriori due marche da bollo da € 16,00.


9) Alcuni Commissariati richiedono anche la ricevuta di pagamento della visita del medico di cui al punto 7.


Oltre alle concessioni governative e regionali di cui sopra, dovranno essere effettuati i relativi versamenti per l’Atc. Si ricorda che per l’ATC di residenza venatoria l’importo da versare è di euro 100 mentre per gli ulteriori ATC è di euro 50.


E’ prevista anche la possibilità di effettuare un versamento di euro "xxx" per l’acquisto di un pacchetto di 5 giornate da utilizzare nei vari ATC anche per la caccia alla stanziale, a partire dal 1 ottobre. Rimane gratuito il pacchetto di venti giornate alla selvaggina migratoria da appostamento dopo il primo ottobre per i cacciatori aventi residenza venatoria in toscana.


L’assicurazione ha validità di 365 giorni dalla data del rilascio (le migliori condizioni e coperture sono disponibili presso le nostre sedi territoriali e provinciali).


Vi invitiamo pertanto a prendere conoscenza delle varie opzioni e dei vantaggi che anche quest’anno presentiamo ai nostri soci e a quanti vorranno diventarlo.


Il tesserino è rilasciato in forma cartacea presso il Comune di residenza anagrafica. Il vecchio tesserino dovrà essere riconsegnato entro il 31 agosto. La scelta di attivare l’App TosCaccia e quindi il tesserino elettronico, eviterà al cacciatore di recarsi presso il comune per ritirare il cartaceo.


Si ricorda inoltre che sempre per coloro che hanno attivato l’App TosCaccia e quindi il tesserino elettronico dovranno comunque essere in possesso del relativo allegato giallo che dovrà comunque essere ritirato presso il comune di residenza non tutti gli anni ma in sede di rinnovo quinquennale o esennale del porto d’armi.


Per quanto riguarda poi la possibilità di utilizzazione della app toscaccia per la sola preapertura, tornando previa disinstallazione della stessa, all'utilizzo del tesserino cartaceo per il resto della stagione venatoria, ci riserviamo di essere più specifici una volta che l'apposita delibera sarà stata approvata e pubblicata.


Auspicando di aver reso un servizio utile a tutti i cacciatori Toscani


La Segreteria CCT