Cerca
  • Confederazione Cacciatori Toscani

UNITÀ DEL MONDO VENATORIO: LA FEDERCACCIA APRE ALLA FASE COSTITUENTE!

Apprendiamo con soddisfazione il comunicato diffuso questa mattina dalla Federazione Italiana della Caccia a seguito delle decisioni assunte dal Consiglio di Presidenza Nazionale.

Una proposta programmatica di ampio respiro per la valorizzazione della caccia e dei cacciatori!

Assume un rilievo storico l'annuncio dell'apertura di una “fase costituente” per dare vita ad un nuovo soggetto unitario di rappresentanza dei valori della caccia.

Una proposta chiara, che chiude gli equivoci del passato, mettendo al centro la necessità di dare una nuova e concreta dimensione organizzativa e politica per tutti i cacciatori italiani.

Un nuovo soggetto moderno ed autorevole, capace di rappresentare la caccia italiana nel prossimo futuro.

La Confederazione Cacciatori Toscani è nata per raggiungere questo storico risultato. Un impegno che proseguirà nella convinzione che il percorso intrapreso rappresenti oggi l’unica strada per dare futuro, autorevolezza e riconoscimento sociale alla nostra passione.

Di seguito il comunicato della Federazione Italiana della Caccia:

ESSERCI. DA PROTAGONISTI‼

È questo il filo conduttore della comunicazione sul programma presentata dal Vicepresidente Moreno Periccioli al Consiglio di Presidenza della FIdC che ha visto impegnati i dirigenti nazionali nell’intera giornata di ieri.

“Esserci per la valorizzazione della caccia e del ruolo dei cacciatori, nella difesa della biodiversità, nella tutela dell’ambiente, nell’animazione delle realtà rurali”. Federcaccia sente il dovere di valorizzare il contributo che le centinaia di migliaia di cacciatori italiani e i sette milioni di cacciatori in tutta Europa possono offrire ad una strategia che condividono.

Anche per questo proporrà alle altre associazioni venatorie di aprire una fase costituente per un nuovo soggetto, unitario, di rappresentanza dei valori della caccia.

“Sentiamo il dovere di farlo come associazione maggioritaria dei cacciatori italiani e ogni scelta organizzativa utile a questo fine sarà, per FIdC, una scelta necessaria”, ha affermato il Presidente Massimo Buconi.